Modalità:  
domenica 26 maggio 2019    Registrazione  •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
     
 
   JAZZ BLOG Riduci
parla3s.gif

sono disponibile a ricevere domande o pareri di vario genere, possibilmente sul... jazz.
Per aggiungere un parere fate clic su -Commenti-, scrivete nello spazio e per inviare fate clic su -Aggiungi commento-.
 
 
     
     
 
   Blog_Archivio Riduci
 
Stampa    
     
     
 
   Indice dei Blog Riduci
 
 
     
     
 
   Blog_List Riduci
 
Stampa    
     
     
 
   View_Blog Riduci
Da 1455845@aruba.it il 25/03/2007 3.29

colleziono "down beat" dal 1963... pertanto non ammetterò mai che qualche altra rivista sta facendo meglio... ma "jazz times" sembra essere orientata a differire le registrazioni per organico... lo sostengo da anni... la musica dei pianisti non va mescolata a quella velleitaria dei sassofonisti e trombettisti... ed i cantanti hanno fini artistici diversi dai chitarristi o batteristi... e sono differenze strutturali e, dunque, tecniche: un grande della musica strumentale, come Gary Burton , non è altrettanto grande a fare un disco di jazz vocale... la storia ci insegna che un quartetto d'archi è cosa ben diversa da una opera lirica... perchè nel jazz ci si ostina a fare di ogni erba un fascio?

Da 1455845@aruba.it il 06/03/2007 9.00

... anche se sono uno dei tanti figli di "kind of blue"... il mio gruppo preferito è il modern jazz quartet per tante ragioni... hanno un nome collettivo, e questo significa che capiscono perfettamente che il jazz è un'arte collettiva... di fatto scrivono solo temi e punteggiano occasionalmente alcuni "appuntamenti" durante l'improvvisazione... non perdono mai di vista lo swing ed il blues e adorano le grandi canzoni... curano in maniera meticolosa soprattutto la dinamica... non amo particolarmente le loro trascrizioni classiche, ma anche in questo caso le loro qualità rimangono intatte... e lasciano trapelare la loro formazione jazz...

Da 1455845@aruba.it il 05/03/2007 14.38

... c'è chi ha idee, c'è chi copia le idee altrui e c'è chi suona uno strumento come se fosse un gioco d'abilità paragonabile al ping pong... per lo scrivente non c'è dibattito: fra kenny dorham, un qualsiasi trombettista italiano e maynard ferguson... sceglierò sempre l'autore di 'blue bossa'... by the way, avete visto 'the commitment'? quelle accuse al jazz sembrano forzate ed imprecise... ma provate a mettere sassofonisti e trombettisti davanti alla parola jazz e tutto risulta condivisibile e convincente...